Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Comune di Peccioli Portale istituzionale dell'ente

NEWS

MERCATO AGRICOLO LOCALE "CITTA' DI FIGLINE E INCISA VALDARNO": MODULO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Il Consiglio Comunale della Città di Figline e Incisa Valdarno ha istituito, a seguito di un positivo periodo di sperimentazione di circa due anni, un mercato denominato “Mercato Agricolo
Locale”
, riservato alla vendita diretta da parte degli imprenditori agricoli e avente l’obiettivo di avvicinare i consumatori all’acquisto di prodotti che abbiano un legame diretto con il territorio
di provenienza, promuovendo la cultura rurale e l’eduzione alimentare. Tale mercato ha cadenza settimanale, tenendosi ogni lunedì con esclusione dei festivi, in Piazza Polonia, com inizio della
vendita dalle ore 15:00 e termine alle ore 19:00 (con posticipo da giugno a settembre dalle ore 16:00 alle ore 20:00) secondo il discplinare disponibile al seguente link:

https://www.comunefiv.it/wp-content/uploads/2024/03/01.-Disciplinare-mercato-agricolo-locale.pdf

Con determinazione a firma della Responsabile incaricata, sono stati approvati due avvisi pubblici per la partecipazione all’iniziativa in oggetto:


1. selezione di n. 2 imprese per la partecipazione con concessione di posteggio 3x3 m e durata quinquennale 


2. selezione di n. 4 imprese per la partecipazione con concessione di posteggio 3x3 m e durata stagionale (min. 1 mese; max. 4 mesi)
 

Qui il modulo per la domanda

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare l’ufficio SUAP – Sportello Unico per le Attività Produttive. La responsabile del Suap è Paola Montaghi (tel. 055/9125213,
p.montaghi@comunefiv.it). Gli addetti allo Sportello sono Elena Guerri (tel. 055/9125214, e.guerri@comunefiv.it) e Matteo Bianchi (tel. 055/9125220, m.bianchi@comunefiv.it).

 

 

DATA DEI SALDI DI FINE STAGIONE ESTIVA PER L'ANNO 2024

Con Delibera di Giunta n. 514 del 22.04.2024 (qui il testo) la Regione Toscana ha individuato la data di inizio e la durata delle vendite di fine stagione estiva (Saldi) per l'anno 2024, come di seguito specificato:

- 6 luglio 2024 

La durata delle vendite di fine stagione è stabilita in sessanta giorni dalla data di inizio.

Ai sensi dell'art. 109 comma 2 della L.R. 62/2018, è vietato effettuare vendite promozionali dei prodotti del settore merceologico non alimentare di carattere stagionale che formano oggetto delle vendite di fine stagione nei trenta giorni precedenti l’inizio delle suddette vendite.

 

BANDI PER INVESTIMENTI ATTRAVERSO L'INTRODUZIONE DI TECNOLOGIE AVANZATE

Regione Toscana, nell'ambito di Giovanisì, promuove due bandi per 125 milioni di euro che hanno l’obiettivo di rafforzare gli investimenti del sistema imprenditoriale toscano attraverso l’introduzione di tecnologie avanzate per favorire la transizione ecologica e la cooperazione tra micro, piccole, medie e grandi imprese e organismi di ricerca anche in forma aggregata.

Dal 24 gennaio 2024 al 22 marzo 2024 è possibile presentare le domande sul portale di Sviluppo Toscana.

A questi indirizzi maggiori informazioni Grandi Imprese - Micro, piccole, medie imprese

 

DATA DEI SALDI DI FINE STAGIONE INVERNALE PER L'ANNO 2024

Con Delibera di Giunta n. 1386 del 27.11.2023 (qui il testo) la Regione Toscana ha individuato la data di inizio e la durata delle vendite di fine stagione invernale (Saldi) per l'anno 2024, come di seguito specificato:

- 5 gennaio 2024 (primo giorno feriale antecedente l'Epifania) 

La durata delle vendite di fine stagione è stabilita in sessanta giorni dalla data di inizio.

Ai sensi dell'art. 109 comma 2 della L.R. 62/2018, è vietato effettuare vendite promozionali dei prodotti del settore merceologico non alimentare di carattere stagionale che formano oggetto delle vendite di fine stagione nei trenta giorni precedenti l’inizio delle suddette vendite.

 

ORDINANZA COMMISSARIALE PER LA VENDITA DI PRODOTTI ALIMENTARI E NON ALIMENTARI NELLE LOCALITA' COLPITE DAGLI EVENTI METEREOLOGICI

In data 14/11/2023 La Regione Toscana ha emesso l'Ordinanza commissariale n° 96 (qui il testo) ad oggetto "OCDPC N. 1037 DEL 5 NOVEMBRE 2023; ORDINANZA CONTINGIBILE E URGENTE PER LA VENDITA DEI PRODOTTI ALIMENTARI E NON ALIMENTARI NELLE LOCALITÀ COLPITE DAGLI EVENTI METEREOLOGICI DI CUI ALLA DELIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 3 NOVEMBRE 2023"

 

MACELLAZIONE PER IL CONSUMO DOMESTICO PRIVATO DELLE CARNI - STAGIONE 2023/2024

L'Azienda USL Toscana Nord Ovest ha emesso il provvedimento (qui il testo) che disciplina, per il periodo 01 novembre 2023 - 29 febbraio 2024, la "Macellazione presso impianti di macellazione per il consumo domestico privato delle carni - Macellazione domiciliare dei suini e degli ovicaprini (anche bovini per isole dell'arcipelago Toscano) per il consumo domestico privato delle carni.

Con successiva nota del 15/11/2023 (qui il testo) l'Azienda USL Toscana Nord Ovest ha indicato le modalità di prenotazione della visita sanitaria dei visceri e le modalità per richiedere l'emissione dell'avviso di pagamento con i relativi importi.

 

PROGETTO PILOTA "IKIGAI TOSCANA - REGIONE TOSCANA E FONDAZIONE MONTE DEI PASCHI DI SIENA"

La Regione Toscana con la Delibera di Giunta n. 975 dello scorso 8 Agosto ha approvato gli elementi essenziali della procedura di selezione dei progetti da ammettere al Progetto pilota
IKIGAI Toscana – Regione Toscana e Fondazione Monte di Paschi di Siena (FMPS) - con lo scopo di valorizzare le esperienze e le attività del programma “IKIGAI FMPS” a sostegno e per la
costituzione di start up innovative sul territorio regionale.


Sviluppo Toscana S.p.A. ha predisposto un avviso per la selezione di team (persone fisiche, imprese neo-costituite) da ammettere al Progetto pilota “IKIGAI Toscana” attraverso due sub-
azioni:

a) accesso al programma di pre-accelerazione;
b) sovvenzione a fondo perduto (euro 6.000,00) per l’avviamento d’impresa e/o per l’acquisizione di servizi.


L’avviso è rivolto alle costituende imprese con sede o unità locale in tutto il territorio della Regione Toscana ma prevede una priorità per i progetti ubicati nei territori delle Aree interne, come
individuati dalla delibera GR n. 690 del 20/06/2022, e nelle Aree di crisi industriale complessa.


Le domande potranno essere presentate a partire a partire dal 24/10/2023 alle ore 15.00 fino al 24/11/2023 incluso e l’Avviso sarà disponibile, tra gli altri, sui siti di Sviluppo Toscana e
Fondazione MPS ai seguenti indirizzi:

 

https://www.sviluppo.toscana.it/


https://ikigai.fondazionemps.it/

 

 

VENDEMMIA TURISTICA

L'associazione Città del Vino ha siglato un protocollo (qui il testo) con l'Ispettorato Nazionale del Lavoro che stabilisce le linee guida per la realizzazione della vendemmia turistica, per consentire alle aziende vitivinicole di far provare ai loro enoturisti l'esperienza della vendemmia, pur in presenza di determinati limiti e di opportune precauzioni riguardanti la sicurezza.

La vendemmia turistico/didattica si intende solamente nei casi in cui l’ospite aziendale partecipa operosamente all’attività di vendemmia lungo i filari e NON nel caso di momenti di sola dimostrazione agli ospiti aziendali dell’attività di vendemmia svolta da parte di imprenditori o lavoratori agricoli.

Per la Regione Toscana la normativa di riferimento è la legge regionale 23 giugno 2003, n. 30 “Disciplina delle attività agrituristiche, delle fattorie didattiche, dell'enoturismo e dell'oleoturismo in Toscana”, pertanto l’attività di vendemmia turistica/didattica può essere organizzata all’interno delle seguenti attività l.r. 30/2003:

  • Enoturismo (sia IN ambito agrituristico che NON in ambito agrituristico)
  • Fattorie didattiche (sia IN ambito agrituristico che NON in ambito agrituristico), nel caso in cui l’ospite partecipa attivamente alla vendemmia
  • Attività didattiche, ricreative, culturali ecc. riferite al mondo rurale Art. 14 l.r. 30/03, nel caso in cui l’ospite partecipa attivamente alla vendemmia

Il soggetto legittimato a svolgere le attività sopra citate e che organizza in azienda attività di vendemmia turistico/didattica oltre agli adempimenti previsti dalla l.r. 30/03 stessa (tra i quali rientrano anche la presentazione della specifica DUA Agrituristica e SCIA oppure solo SCIANEL CASO IN CUI SCEGLIE DI ADERIRE ALLE LINEE GUIDA SIGLATE TRA L’ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO E l’ASSOCIAZIONE NAZIONALE CITTÀ DEL VINO deve ottemperare a quanto previsto dalle linee guida stesse e presentare apposita dichiarazione al SUAP  utilizzando il modulo  AD COM 26 Vendemmia turistica  messo a disposizione sulla piattaforma STAR sotto la voce “ADEMPIMENTI TECNICI ED AMMINISTRATIVI” dei codici 55.50.51R - 55.50.52R – 55.50.53R. 

Per ulteriori chiarimenti sulla compilazione si rimanda alla nota redatta dall'Ufficio Agriturismo della Regione Toscana (qui il testo)

 

 

BANDO A SOSTEGNO DELLE IMPRESE TOSCANE PER FAVORIRE PROCESSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

la Regione Toscana, a partire dal 20 luglio 2023, aprirà il bando rivolto alle micro, piccole e medie imprese della Toscana per favorire processi di internazionalizzazione con 30 milioni di euro di dotazione finanziaria. 

Il bando per dare sostegno alle imprese toscane, è promosso dalla Regione Toscana nell'ambito del progetto Giovanisì.

La domanda di agevolazione potrà essere presentata esclusivamente per via telematica all’indirizzo https://sft.sviluppo.toscana.it/ a partire dal 20 luglio e fino al 10 agosto 2023,

A questo indirizzo maggiori informazioni https://www.sviluppo.toscana.it/internazionalizzazione_2023.

 

DATA DEI SALDI DI FINE STAGIONE ESTIVA PER L'ANNO 2023

Con Delibera di Giunta n. 357 del 03.04.2023 (qui il testo) la Regione Toscana ha individuato la data di inizio e la durata delle vendite di fine stagione estiva (Saldi) per l'anno 2023, come di seguito specificato:

- 6 luglio 2023 

La durata delle vendite di fine stagione è stabilita in sessanta giorni dalla data di inizio.

Ai sensi dell'art. 109 comma 2 della L.R. 62/2018, è vietato effettuare vendite promozionali dei prodotti del settore merceologico non alimentare di carattere stagionale che formano oggetto delle vendite di fine stagione nei trenta giorni precedenti l’inizio delle suddette vendite.

 

DATA DEI SALDI DI FINE STAGIONE INVERNALE PER L'ANNO 2023

Con Delibera di Giunta n. 1345 del 28.11.2022 (qui il testo) la Regione Toscana ha individuato la data di inizio e la durata delle vendite di fine stagione invernale (Saldi) per l'anno 2023, come di seguito specificato:

- 5 gennaio 2023 (primo giorno feriale antecedente l'Epifania) 

La durata delle vendite di fine stagione è stabilita in sessanta giorni dalla data di inizio.

Ai sensi dell'art. 109 comma 2 della L.R. 62/2018, è vietato effettuare vendite promozionali dei prodotti del settore merceologico non alimentare di carattere stagionale che formano oggetto delle vendite di fine stagione nei trenta giorni precedenti l’inizio delle suddette vendite.

 

DIRETTORE TECNICO DI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO - DISCIPLINA DEL CORSO DI FORMAZIONE E DELL'ESAME DI QUALIFICA

La Giunta regionale  - con la delibera n.960 dell' 8 agosto 2022 - ha adottato gli indirizzi per la realizzazione dei corsi di formazione e degli esami di qualifica per Direttore tecnico di agenzia di viaggio e turismo, in attuazione del decreto del Ministro del Turismo del 5 agosto 2021 “Requisiti professionali a livello nazionale dei direttori tecnici delle agenzie di viaggio e turismo” (in allegato) ed in conformità alle “Linee guida" approvate dalla Conferenza delle Regioni e P.A. il 16 marzo 2022 al fine di uniformare l’articolazione di dettaglio del corso di formazione ed il format dell’esame conclusivo del corso.

Con decreto del competente Settore della Direzione Istruzione, formazione, ricerca e lavoro si provvederà ad inserire la scheda descrittiva del profilo professionale di “Direttore tecnico di agenzia di viaggio e turismo” nel Repertorio regionale della formazione regolamentata.

Successivamente all'adozione di tale decreto, le informazioni sull'attivazione di corsi riconosciuti dalla Regione da parte di agenzie formative accreditate potranno reperirsi consultando il Catalogo dell'offerta formativa della Regione Toscana al link:
https://www.regione.toscana.it/catalogo-offerta-formativa

Con la delibera n. 960 la Giunta regionale ha altresì adottato le indicazioni per l'avvio delle procedure per lo svolgimento degli esami di qualifica ad accesso diretto (e cioè senza la frequenza di un corso di formazione riconosciuto).

 

Di seguito la documentazione:

Delibera n. 960 del 08 agosto 2022

Delibera n. 960 del 08 agosto 2022 - Allegato A

D.M. 5.8.2021_Requisiti-professionali direttore tecnico AdV

 

 

DATA DEI SALDI DI FINE STAGIONE ESTIVA PER L'ANNO 2022

Con Delibera di Giunta n. 668 del 13.06.2022 (qui il testo) la Regione Toscana ha individuato la data di inizio e la durata delle vendite di fine stagione estiva (Saldi) per l'anno 2022, come di seguito specificato:

- 2 luglio 2022 (primo sabato del mese di luglio) 

La durata delle vendite di fine stagione è stabilita in sessanta giorni dalla data di inizio.

Ai sensi dell'art. 109 comma 2 della L.R. 62/2018, è vietato effettuare vendite promozionali dei prodotti del settore merceologico non alimentare di carattere stagionale che formano oggetto delle vendite di fine stagione nei trenta giorni precedenti l’inizio delle suddette vendite.

 

 

COVID-19: D.P.C.M. 21 GENNAIO 2022 - GREEN PASS ED ACCESSO A SERVIZI ED ATTIVITA'

E stato emanato il D.P.C.M. del 21 gennaio 2022 che individua le esigenze essenziali e primarie della persona per soddisfare le quali non è richiesto il possesso del Green Pass, ai sensi del decreto-legge 7 gennaio 2022, n. 1.

Il Provvedimento entrerà in vigore dal 1° febbario 2022

La deroga vale per i servizi e le attività che si svolgono, in locali al chiuso, in cinque ambiti:

 - alimentare e prima necessità;

- sanitario;

- veterinario;

- di giustizia;

- di sicurezza personale;

In particolare non è richiesto il possesso di una delle certificazioni verdi COVID-19 per


a) attività commerciali di vendita al dettaglio di cui all’allegato del presente decreto quali:

1. Commercio al dettaglio in esercizi specializzati e non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati e altri esercizi non specializzati di alimenti vari), escluso in ogni caso il consumo sul posto.
2. Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
3. Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati.
4. Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati.
5. Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari.
6. Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie, parafarmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)
7. Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati.
8. Commercio al dettaglio di materiale per ottica.
9. Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento.

b) è sempre consentito l’accesso per l’approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici

c) è sempre consentito l’accesso alle strutture sanitarie e sociosanitarie nonché a quelle veterinarie, per ogni finalità di prevenzione, diagnosi e cura, anche per gli accompagnatori,


d) è consentito l’accesso agli uffici aperti al pubblico delle Forze di polizia, e delle polizie locali, nonché quelle di prevenzione e repressione degli illeciti;


e) è consentito l’accesso agli uffici giudiziari e agli uffici dei servizi sociosanitari esclusivamente per la presentazione indifferibile e urgente di denunzie da parte di soggetti
vittime di reati o di richieste di interventi giudiziari a tutela di persone minori di età o incapaci, nonché per consentire lo svolgimento di attività di indagine o giurisdizionale per cui è necessaria la presenza della persona convocata.

Per maggiori chiarimenti ed approfondimenti è possibile consultare:

- D.P.C.M 21.01.2022 (qui il testo)

- Scheda ANCI Toscana (qui il testo)

- Schede ALI (qui il testo)

- Sezione delle FAQ aggiornate dal Governo  (qui il link)

 

BANDO REGIONALE PER I RISTORI COVID-19 A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, TURISTICHE E DELLA RISTORAZIONE UBICATE NEI CENTRI STORICI DEI COMUNI TOSCANI

La Regione Toscana ha pubblicato un bando per ristori Covid-19 per le imprese commerciali, turistiche e della ristorazione dei centri storici di tutti i comuni toscani, ma anche dei comuni termali o finiti in "zona rossa" con un'ordinanza nel 2021. 

Le richieste possono essere inoltrate fino alle ore 17 del 4 febbraio 2022.

Si ricorda che 

possono presentare domanda micro, piccole e medie imprese, così come definite dall’allegato I del Reg. (UE) n. 651/2014, nonché professionisti, operanti nei settori economici individuati dai codici Ateco Istat 2007 ritenuti ammissibili ai sensi della DGR 643/2014, classificati ”Turismo, commercio e cultura”che risultino iscritti alla CCIAA territorialmente competente, aventi la sede principale o almeno un’unità locale ubicate nei:

  • Centri storici dei comuni toscani, ovvero le zone territoriali omogenee individuate dalla lettera "A" dell’ art. 2, comma 1, del decreto interministeriale 2 aprile 1968 n. 1444 e zone equipollenti individuate dagli strumenti urbanistici comunali alla data di emanazione del bando;
  • Comuni termali, ovvero i comuni per i quali è stata rilasciata concessione ai sensi degli art. 14-15 e 26 della L.R. 38/2004, il cui elenco, tenuto dalla Regione Toscana ai sensi dell’art. 6 comma 1 lett. a) della della medesima legge, è riportato nell’allegato B alla DGR n. 1348 del 13/12/2021;
  • Comuni che, nel periodo dal 21/03/2021 al 17/04/2021, con  apposita ordinanza , sono stati classificati “zona rossa”, il cui elenco è riportato nell’allegato B alla DGR n. 1348 del 13/12/2021

L’aiuto è concesso nella forma di contributo a fondo perduto ed è pari ad € 2.500,00.

La domanda di agevolazione è redatta esclusivamente on line, previo accesso tramite credenziali SPID Livello 2 o CNS al sistema informativo disponibile all’indirizzo:

https://bandi.sviluppo.toscana.it/ristoricentristorici/ 

a partire dalle ore 9:00 del 17/01/2022 e fino alle ore 17:00 del 04/02/2022

La domanda può essere presentata esclusivamente dal professionista stesso o da un legale rappresentante dell’impresa, il cui titolo verrà riscontrato tramite visura camerale.

Per maggiori informazioni consulta la pagina dedicata di Sviluppo Toscana

 

DATA DEI SALDI DI FINE STAGIONE PER L'ANNO 2022

Con Delibera di Giunta n. 1189 del 15.11.2021 (qui il testo) la Regione Toscana ha individuato la data di inizio e la durata delle vendite di fine stagione (Saldi) per l'anno 2022, come di seguito specificato:

5 gennaio 2022 (primo giorno feriale antecedente l’Epifania) la data di inizio delle vendite di fine stagione invernale,

- 2 luglio 2022 (primo sabato del mese di luglio) la data di inizio delle vendite di fine stagione estiva.

La durata delle vendite di fine stagione è stabilita in sessanta giorni dalla data di inizio.

Ai sensi dell'art. 109 comma 2 della L.R. 62/2018, è vietato effettuare vendite promozionali dei prodotti del settore merceologico non alimentare di carattere stagionale che formano oggetto delle vendite di fine stagione nei trenta giorni precedenti l’inizio delle suddette vendite.

 

MACELLAZIONE PER IL CONSUMO DOMESTICO PRIVATO DELLE CARNI - STAGIONE 2021/2022

L'Azienda USL Toscana Nord Ovest ha emesso il provvedimento (qui il testo) che disciplina, per il periodo 01 novembre 2021 - 28 febbraio 2022, la Macellazione per il consumo privato delle carni e macellazione domiciliare dei suini e degli ovicaprini (anche bovini per isole dell'arcipelago Toscano) per uso familiare.

Con successiva nota (qui il testo) sono stati stabiliti gli orari delle prenotazioni e delle visite.

Con ulteriore nota (qui il testo) è stata rettificata la sede delle visite sanitarie per la Zona Valdera.